Le dichiarazioni

Spinazzola: "Non ho mai perso il sorriso, tutti mi hanno spinto a non mollare"

Il terzino della Roma e della Nazionale: "Ho avuto un periodo difficile, passavo i giorni a fissare il vuoto. Adesso sto bene e mi sento al settimo cielo"

Leonardo Spinazzola al ritiro della Nazionale a Coverciano (Getty Images)

Leonardo Spinazzola al ritiro della Nazionale a Coverciano (Getty Images)

La Redazione
29 Maggio 2022 - 19:04

Leonardo Spinazzola è tornato oggi in Nazionale dopo il bruttissimo infortunio al tendine d'Achille durante l'Europeo che lo ha reso indisponibile per quasi un anno. L'Ansa ha anticipato delle dichiarazioni che il calciatore nato a Foligno ha rilasciato a Rai Sport che andranno in onda questa sera alla Domenica Sportiva. Queste le sue parole:

Sull'infortunio.
"Grazie al mio carattere non ho mai perso il sorriso, ma dopo l'infortunio ho vissuto un periodo molto difficile, alcuni giorni li passavo fissando il vuoto''. Non ho avuto paura di non riprendere a giocare, ma di non tornare come prima. Adesso sto bene e sono al settimo cielo, mi hanno aiutato tanto mia moglie, i miei figli e gli amici. Il ct Mancini mi ha trasmesso serenità e lo stesso ha fatto Mourinho, mi ha sempre spinto a non mollare''.

Sull'Europeo.
"Quei 40 giorni vissuti assieme e quella vittoria legherà il nostro gruppo per sempre''. 

Sulla mancata qualificazione al Mondiale.
"Non meritavamo di restare fuori ma il calcio è anche questo, spero che i giovani ci diano una mano''.

Sulla possibilità di giocare titolare a Wembley contro l'Inghilterra.
"Sarebbe una cosa bellissima, sono certo che non mi farei travolgere dall'emozione. Un messaggio ai tifosi? Stateci accanto e vi faremo innamorare di nuovo''. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA