Gli 11 punti di divario in classifica tra Roma e Inter sono figli del girone d'andata, durante il quale i nerazzurri hanno avuto un andamento da vetta (46 punti in 19 gare, per una media di 2,42 a partita), mentre la squadra di Mourinho era ancora in fase di assestamento e ha avuto risultati altalenanti (32 punti, media per gara di 1,68). Le cose però sono cambiate nel girone di ritorno, iniziato in concomitanza del 2022: mentre i giallorossi, dopo i ko con Milan e Juventus, hanno inanellato una serie positiva giunta a 12 risultati utili consecutivi in campionato, gli uomini allenati da Simone Inzaghi hanno avuto una flessione negativa, culminata a fine febbraio con il ko casalingo contro il Sassuolo e lo 0-0 a Marassi col Genoa.

Ecco perché, al netto delle evidenti differenze di valore tra le due rose, il trend nell'anno solare delle due squadre che si affrontano oggi a San Siro è più o meno in equilibrio. Pellegrini e compagni hanno ottenuto 26 punti in 14 partite disputate, i nostri avversari 23 in 13 (recupereranno mercoledì la trasferta di Bologna valevole per la 20esima giornata). I nostri meriti sono evidenti e corroborati dai numeri: soltanto Juventus e Milan (29 punti nel girone di ritorno) e Napoli (28) hanno fatto meglio della banda Mourinho.

Di pari passo, gli attuali campioni d'Italia in carica sono all'ottavo posto nella classifica del girone di ritorno, anche se ovviamente incide la partita in meno. Se la Roma ha migliorato la sua media-punti per partita da 1,68 a 1,85, quella di Barella e compagni è scesa da 2,42 a 1,76; un calo che li ha portati dal primo posto con 4 punti di vantaggio sul Milan e 7 sul Napoli del giro di boa al secondo attuale, a -2 dai rossoneri che però hanno giocato una partita in più. Insomma, il recupero in programma tra quattro giorni fa tutta la differenza del mondo. Per quanto riguarda le coppe, i nerazzurri sono appena approdati in finale di Coppa Italia (dove hanno eliminato proprio la Roma nei quarti), ma hanno detto addio alla Champions League agli ottavi contro il Liverpool. I giallorossi sono invece l'unica squadra italiana ancora in corsa in Europa, con le semifinali di Conference League da giocare con il Leicester all'orizzonte.

Questo non deve però far pensare a un'Inter in crisi: in campionato è reduce da tre vittorie consecutive, cui si aggiunge il 3-0 nel derby di Coppa Italia. La vittoria per 1-0 in casa della Juventus del 3 aprile ha dato nuova linfa ai nerazzurri. Lo dimostra il fatto che, nelle ultime cinque giornate, la Roma e i milanesi hanno raccolto gli stessi punti: 11, frutto di tre successi e due pareggi. Guai quindi a pensare a una squadra in difficoltà: l'ambizione dell'Inter resta lo Scudetto, quella della Roma il quinto posto. Ma in una gara secca tutto è possibile…