la designazione

Dopo il Genoa e la Juve a Torino, sulla strada della Roma riecco Nasca al Var

Nella galleria degli orrori arbitrali in scena in questa stagione ai danni della squadra giallorossa a lui spetta di certo un posto in prima fila

Luigi Nasca, Var di Sampdoria-Roma (Getty Images)

Luigi Nasca, Var di Sampdoria-Roma (Getty Images)

31 Marzo 2022 - 08:45

Nella galleria degli orrori arbitrali in scena in questa stagione ai danni della Roma, al signor Luigi Nasca da Bari spetta un posto in prima fila. Di diritto. Non in campo, dove il fischietto pugliese ha prevalentemente diretto nelle categorie minori (a 44 anni annovera appena 7 gare in A, fra le quali una coi giallorossi, ko casalingo col Palermo nel 2015), ma in sala video. Come addetto alla Var ha già inciso eccome sui risultati della squadra di Mourinho. In almeno due occasioni. E le designazioni per la prossima giornata ufficializzate ieri lo rimettono sulla strada della Roma: nella sfida di Genova contro la Sampdoria sarà lui ad affiancare a distanza l'arbitro Manganiello. Contro l'altra genovese - ma all'Olimpico - il ricordo più recente targato Nasca. E non fra i più piacevoli.

È il Var barese a richiamare Abisso in pieno recupero per andare a vivisezionare l'azione da cui nasce lo strepitoso gol di Zaniolo, annullato diversi minuti dopo le esultanze: un involontario pestone di Abraham a un genoano, ininfluente sulla dinamica dei vari passaggi che portano Nicolò a quello splendido assolo e lo stadio all'urlo strozzato in gola. Ma tant'è: rete annullata e vittoria depennata. Attenzione certosina che però manca all'arbitro barese nella sfida di qualche mese prima a Torino contro la Juventus. In almeno due circostanze: nel gol bianconero, viziato da un evidente fallo di mani iniziale di Cuadrado; e nel possibile 1-1 romanista segnato da Abraham. Orsato valuta il fallo su Mkhitaryan ignorando la regola del vantaggio (e l'entrata in area di Chiellini, che poi prende il pallone sulla respinta, di gran lunga precedente al rigore): almeno un altro punto va in fumo così. Anche in un Milan-Roma del 2020, Giacomelli concede un rigore inesistente ai rossoneri. Indovinate chi era l'addetto al Var?

© RIPRODUZIONE RISERVATA