Si dice che a Roma il derby non finisce mai, ma per un derby come quello di domenica scorsa è ancora più vero. E si traduce in entusiasmo travolgente. Tanto più che questa volta prima della prossima partita della Roma passerà un bel po'. La squadra giallorossa ha rotto le righe per qualche giorno, complice la sosta delle nazionali e quindi è tempo - anche se non per tutti - di ricaricare le batterie. Si tornerà in campo domenica 3 aprile a Genova, contro la Sampdoria. Ma soprattutto la settimana dopo in Norvegia: giovedì 7 alle 21 ci sarà l'andata dei quarti di finale di Conference League con il Bodø/Glimt. Una sfida tanto attesa per i tanti significati, per l'accesso a un'altra semifinale europea e per "vendicare" una delle più brutte serate degli ultimi anni, proprio sul terreno sintetico dei gialloneri.

Ma l'attesa è anche per il ritorno, che si disputerà la settimana seguente, giovedì 14 sempre alle 21 all'Olimpico: ieri ha preso il via la vendita libera dei biglietti e in poche ore (oltre al periodo di prevendita riservato agli abbonati) il numero di spettatori presenti si è attestato già oltre i 38.000, di cui 22.000 soltanto dalle 12 della giornata di ieri. Dopo il 6-1 in trasferta, nel girone anche in casa la Roma non fece benissimo coi norvegesi, con un 2-2 che mise a serio rischio il primato finale nel girone, poi ottenuto proprio perché il Bodø zoppicò all'ultima partita. Stavolta sarà diverso, perché si tratta di una partita davvero da dentro o fuori e l'effetto derby (ma non solo, anche la gara interna contro l'Atalanta) lascia sperare che i giallorossi siano adesso più consapevoli e determinati verso l'obiettivo.

La sfida all'Olimpico col Bodø/Glimt, tra l'altro sarà a capienza al 100% perché la prima partita che si tornerà a giocare con i posti dello stadio finalmente tutti "vendibili" sarà quella con la Salernitana in programma il 10 aprile, che fa parte, volendo, anche del pack (la cui vendita sta andando abbastanza spedita) di tre partite insieme a Roma-Bologna del 1 maggio e Roma-Venezia del 15 maggio, con data e ora ancora da confermare.