Dichiarazioni

Sarri: "Nessuna rivalità con Mourinho. Il derby è il derby"

L'allenatore della Lazio: "Col portoghese ho parlato un paio di volte, mi ha fatto una buona impressione come uomo. Le squadre saranno al massimo"

Maurizio Sarri, allenatore della Lazio (Getty Images)

Maurizio Sarri, allenatore della Lazio (Getty Images)

La Redazione
19 Marzo 2022 - 18:51

Maurizio Sarri ha rilasciato delle dichiarazioni in conferenza stampa alla vigilia del derby. Queste le sue parole: 

Il derby è uno scontro diretto per l'Europa: quanto è importante?
"Il derby è il derby, non c'è alcun retropensiero. È una partita a sé. Va presa come evento unico, non bisogna pensare alla classifica e al resto. Le squadre saranno al massimo, con le motivazioni più alte. A volte è meglio essere inconsapevoli, ma è chiaro che più sei in un posto e più diventi consapevole dell'importanza di alcune cose. So quanto i tifosi ci tengano".

Che rapporto ha con Mourinho?
"Non ho alcuna rivalità con lui. Domani giocano Lazio contro Roma, non dobbiamo sentirci più importanti delle squadre. Ci ho parlato un paio di volte, mi ha fatto una buona impressione come uomo".

Le ha dato fastidio la battuta di Mourinho sul fatto che lei stava fumando giovedì mentre lui giocava in Conference?
"È arrivato tardi. Ho smesso di fumare da diversi giorni, poi magari ricomincio".

Il ballottaggio tra Hysaj e Lazzari?
"Dobbiamo capire la strategia che adotteremo. Se sparare tutto subito faremo una scelta, altrimenti ne faremo un'altra".

Si aspetta una Roma che attende o che fa la partita?
"Questo è difficile da prevedere, credo che entrambe le squadre non faranno calcoli, come all'andata. Noi in difficoltà dal punto di vista emotivo? Non credo, negli ultimi mesi la squadra è stata più continua, voglio sperare che sia un percorso in essere e non qualcosa di occasionale". 

© RIPRODUZIONE RISERVATA