Mourinho ha rilasciato delle dichiarazioni a Dazn al termine della vittoria col Cagliari. Queste le sue parole: 

Hai esultato tantissimo. Quanto è importante?
"Una vittoria super importante. Una partita per tranquillità, completamente controllata e che può finire 1-1. Rui fa una grande parata su Joao Pedro. Ma fuori dal contesto del gioco: senza palla abbiamo giocato molto bene contro una squadra che gioca un calcio diretto. Però abbiamo avuto controllo. Alla fine il risultato è quello che conta, poteva essere 1-1 o 5-0. Ho sentito pressione fino alla fine".

Decisioni sbagliate in fase di rifinitura....Che tipo di prestazione le hanno fatto Kumbulla e Mancini contro Pavoletti e Joao Pedro?
"Lasciami partire da Kumbulla. Per me è stato il migliore, ha fatto una partita fantastica. Lui ha avuto difficoltà e io sono stato molto negativo nel feedback con lui in allenamento e lui è sempre rimasto tranquillo e umile. E' più un giocatore a 3, ma ha fatto una buona partita come anche Mancini. Anche il centrocampo ha chiuso bene gli spazi cosa non fatta contro la Juve come nel gol di Dybala. Oggi i due giocatori più centrali, Sergio e Veretout, l'hanno fatto bene. A Felix chiedo il gioco più basico possibile, non posso chiedergli di avere visione e pace di spirito davanti alla porta. Tammy soffre con frustrazione, quando non esce bene non è capace di nascondere la frustrazione. E' un ragazzo che soffre a questo livello. Zaniolo: gli serve fiducia per fare gol. Ha giocato bene ed è importante per noi. Nel primo tempo ha una palla che deve segnare prima, invece fa il controllo e se la porta sul destro. Io spero che qualche partita facciamo tanti gol, ne abbiamo la possibilità. Siamo la squadra che fa più tiri in porta".

Lei parla di personalità, si può vedere in questo ciclo di 5 partite?
"Abbiamo fatto fatica anche con Cagliari. Era importante vincere e l'ho detto ai giocatori però dobbiamo vincere per forza. Tu dici queste 5 o 6 squadre ma io guardo queste gare e ricordo che abbiamo perso con Bologna, Venezia...Non è scontato vincere queste partite. I ragazzi avevano bisogno della vittoria, oggi è arrivata e sono felice".

Era importante Oliveira....
"A dire la verità noi abbiamo bisogno di più Oliveira, giocatori di esperienza che sanno cosa fare in determinati momenti. Non è quello che voi in Italia chiamate il regista, come Pirlo o Pjanic. Ne abbiamo bisogno. Maitland-Niles ci da opzioni, oggi Karsdorp è andato in panchina senza allenarsi. Questi ragazzi migliorano le opzioni di squadra".