Radja Nainggolan, ex centrocampista della Roma, è tornato a parlare dell'esperienza in giallorosso in un'intervista rilasciata alla rivista sportiva fiamminga Sport/Voetbalmagazine. Di seguito le parole dell'ex numero 4, che ha vestito la maglia romanista dal 2014 al 2018.
"Non sono mai stato soddisfatto del mio livello. Ho sempre voluto diventare più forte. A Roma volevo vincere un trofeo per il club. Quella maglietta è diventata la mia seconda pelle. Lì ho giocato le semifinali di Champions League e mi sentivo importante. I tifosi della Lazio mi pregavano di non giocare il derby quando li incontravo in città, anche per loro ero un grande giocatore. Onestamente, quando sono arrivato lì non pensavo di raggiungere quel livello. Ho passato lì i miei anni migliori. L'atmosfera era perfetta per me come essere umano. Ti giudicano solo da quello che fai in campo, ed è lì che mi sono sempre sentito a casa. Tutto quello che facevo fuori è stato accettato".