Pian piano l'infermeria comincia a svuotarsi, ma per l'ultima gara del 2021 Mourinho sarà ancora costretto a fare di necessità virtù, chiedendo uno sforzo ai titolari. Lo "sciogliete le righe" natalizio è ormai imminente, perciò ai più utilizzati si chiederà di stringere i denti contro la Sampdoria, dopodiché si potrà rifiatare approfittando della sosta. Dal "Bernardini", intanto, arrivano notizie confortanti per quanto riguarda Stephan El Shaarawy, che ieri ha alternato il lavoro individuale a una parte di seduta con i compagni. Reduce dalla lesione al muscolo del polpaccio destro riportata il 1° dicembre a Bologna, il Faraone difficilmente sarà a disposizione già domani, ma non è da escludere che, in caso di risposte confortanti, Mou decida di convocarlo. In tal senso, la rifinitura di oggi sarà decisiva per capire se potrà farcela o se (ipotesi più probabile) tornerà nel nuovo anno, che si aprirà con la sfida alla sua ex squadra, il Milan. Il match del 6 gennaio contro i rossoneri è anche l'obiettivo di Lorenzo Pellegrini, che ieri ha svolto differenziato assieme a Spinazzola. Chi invece è pronto a sfidare la Sampdoria è Carles Perez: lo spagnolo si è definitivamente lasciato alle spalle il lieve infortunio e si candida per una maglia da titolare, anche se difficilmente lo "Special One" deciderà di modificare l'undici titolare del Gewiss Stadium. L'ex Barça, utilizzato anche come mezzala in questa stagione, manca delle caratteristiche che hanno permesso ad Elsha di sostituire Viña nel ruolo di esterno a tutta fascia, perciò appare improbabile il suo utilizzo al posto di Karsdorp sulla destra. L'olandese sarà chiamato agli straordinari, in attesa che Pinto regali a Mourinho un vero vice in quel ruolo.
Non si tocca il terzetto difensivo, con Mancini, Smalling e Ibañez apparsi in stato di grazia a Bergamo; Kumbulla sarà utile a partita in corso, magari per far rifiatare l'inglese. Non si prevedono novità neppure a centrocampo, dove Cristante e Veretout saranno affiancati da un Mkhitaryan ritrovato dopo l'arretramento sulla linea mediana. Le fasce saranno affidate a Karsdorp e Viña, con Calafiori pronto a subentrare. Confermatissima, ovviamente, anche la coppia Abraham-Zaniolo in avanti: reduci dall'exploit contro l'Atalanta, l'inglese e l'ex Inter vogliono chiudere col botto l'anno. A farli rifiatare penserà Shomurodov, sempre utile nelle rotazioni di Mourinho e ancora alla ricerca del primo gol ufficiale all'Olimpico. Intanto, Diawara è stato convocato dalla Guinea per la Coppa d'Africa in programma a gennaio.