Le parole di Lorenzo Pellegrini ai microfoni di Roma Tv, al termine di Roma-Torino 3-2.

Oggi grande vittoria e grande assist
"È stata una vittoria importantissima da grande squadra. Vincevamo 2-0 e ci siamo fatti rimontare, nella prima parte della stagione non le rimontavamo partite del genere. Ho visto la cattiveria nei mie compagni e neanche per un secondo ho pensato di non vincere".

Si poteva gestire meglio il vantaggio
"La nostra forza è di giocare a pallone, non di buttarlo. Dobbiamo cercare sempre di giocare, poi durante le partite con l'adrenalina e la voglia si rischia di perdere la cognizione della situazione. Abbiamo tutti fatto una grande partita, il Torino è un'ottima squadra".

Oggi avete combattuto con gli avversari
"Sapevamo che la loro forza era quella di metterla sul piano fisico. Dovevamo contrastarli e giocare la palla che è la nostra forza, oltre che a livello fisico, altrimenti ci avrebbero massacrato. è stata un'ottima prova visto che non è questa la nostra qualità, anche da questo punto di vista devo crescere".

Ultimamente giochi bene in tanti ruoli...
"La posizione nuova ultimamente era il trequartista, ora siamo tornati indietro ma so che in questo momento deve essere così. Sono contento di quello che stiamo facendo, al di là del ruolo. Sappiamo cosa dobbiamo fare in campo, giocare davanti mi piace un po' di più ma anche da mediano riesco a inserirmi. Da trequartisti ci sono meno compiti tattici ma mi sto trovando benissimo anche da mediano. Abbiamo dimostrato di essere una grande squadra, portando a casa i 3 punti con la cattiveria che ogni tanto ci vuole".

Adesso l'Atalanta in trasferta
"Sarà importante, un'altra gara come oggi, cercheranno di metterla sul piano fisico. Noi dobbiamo giocare con questa cattiveria non lasciando mai le nostre qualità".