Il dg giallorosso Mauro Baldissoni ha parlato ai microfoni di Roma Tv dopo la fine di Roma-Torino. Ecco le sue dichiarazioni in merito alle lunghe code che si sono formate a inizio partita e che hanno fatto sì che la Curva Sud risultasse parzialmente vuota per alcuni minuti. 

"Ci siamo chiesti perché all'inizio della partita abbiamo visto buchi in un settore sempre pieno come è la Curva Sud e ci siamo preoccupati. Ci è stato detto che si sono formate delle code ai tornelli con delle difficoltà all'ingresso che hanno fatto riempire la Curva tardi. Questo per me è molto discutibile. Lo spettacolo che vogliamo allestire ha senso solo se ci sono i tifosi. Se qualcuno vuole rovinarlo con la violenza siamo sempre stati duri nello stigmatizzare. Se non si riesce a entrare in tempo c'è problema organizzativo. Abbiamo chiesto chiarimenti alla questura e aspettiamo di capire cosa sia successo. Lavoriamo per normalizzare la fruizione dei uno spettacolo come è il calcio. Se non serve, non si deve andare oltre nell'attività di contrasto. Se serve, siamo i primi a lavorare contro la violenza per garantire un bello spettacolo. Però è importante riuscire ad essere sugli spalti a gioire per una partita che sta cominciando non che sia già iniziata e per cui si è pagato il biglietto. Attendiamo chiarimenti".

File e controlli all'ingresso di Roma-Torino

Grande reazione e gran risultato.
"Partita molto bella perché abbiamo sofferto e poi vinto. La Roma è di nuovo ai livelli attesi, senza abbattersi subito davanti agli episodi negativi. Siamo ottimisti per il futuro anche per i giocatori recuperati come Shick e Karsdorp. Siamo molto felici di vedere come la squadra si sta esprimendo e speriamo possa continuare così".