La Roma ha pubblicato sul proprio sito ufficiale l'approvazione del bilancio 2020/21 consolidato al 30 giugno. Le perdite ammontano a 185,3 mln (leggero miglioramento rispetto allo scorso anno, dove il rosso era di 204 mln), i costi equivalgono a 235,6 mln e i ricavi a 190,4. Nella nota pubblicata oggi dalla Roma viene anche contabilizzata la rescissione del contratto di Pastore.

Oltre all'approvazione del bilancio, la Roma ha fissato per l'Assemblea del prossimo 26 novembre la proposta di posticipare di un anno e aumentare l'importo dell'aumento di capitale sociale per un ammontare massimo fino a 460 milioni di euro, da realizzarsi entro il 31 dicembre 2022. Il precedente aumento di capitale, varato da Pallotta, consisteva di 210 milioni ed era fissato per il 31 dicembre 2021.