A Torino per cambiare la storia. La Roma sfida in trasferta la Juventus per invertire la tendenza negativa nella 100ª ricorrenza della sfida. Si cerca la 14ª vittoria, dopo il 3-1 di due stagioni fa che ha interrotto una striscia di 10 sconfitte consecutive.

A - Aeroplanino

Uno dei ruggiti più fragorosi di un settore ospiti romanista si sente il 6 maggio 2001 al Delle Alpi, quando al 46' del secondo tempo di Juventus-Roma Montella insacca, sulla maldestra respinta di Van Der Sar, il gol del definitivo 2-2 che sa di Terzo Scudetto.

B - Bomber

Uno dei gol più belli del Bomber Roberto Pruzzo è quello segnato il 4 dicembre 1983 a Torino contro la Juventus con una spettacolare rovesciata allo scadere che vale il definitivo 2-2.

C - Cento

Quello di domenica sarà il centesimo Juventus-Roma della storia giocato in tutte le competizioni: il bilancio recita 13 vittorie romaniste, 21 pareggi e 65 successi bianconeri. 

D - Di Benedetti

Porta la firma di Dante Di Benedetti la prima vittoria della Roma in trasferta contro la Juventus nella storia giallorossa. Era il 29 marzo 1936, 25° giornata di Serie A: la squadra di Masetti e Bernardini espugna Torino 3-1 grazie al gol di Cattaneo e alla doppietta di Di Benedetti.

E - Esordio

Riccardo Calafiori ha esordito in Serie A nell'ultima giornata della stagione 2019/2020. Quella sera, in cui la Roma ottenne la vittoria per 3-1, il laterale mancino classe 2002 si vide annullare un gran gol da fuori area e si procurò il rigore poi trasformato da Perotti.

F - Filate

La Roma è riuscita a vincere due partite consecutive in trasferta contro la Juventus solo una volta. Accadde nel 1981: quell'anno i giallorossi vinsero 1-0 la semifinale d'andata di Coppa Italia il 28 maggio e con lo stesso risultato ottennero il successo in Serie A nella stagione successiva, il 1 novembre.

G - Gautieri

L'8 febbraio 1998 si disputa uno dei Juventus-Roma più velenosi della storia. Quel giorno, sotto di un gol Gautieri viene atterrato in area bianoncera da Deschamps con un intervento da cartellino rosso, ma per l'arbitro è tutto regolare: sul ribaltamento dell'azione Davids firma il 3-1 che chiude i conti.

H - Haessler

Nell'estate del 1991 il giovane portiere prodigio Angelo Peruzzi, prodotto del vivaio romanista, passa alla Juventus in cambio del campione del mondo Thomas Haessler, che resta alla Roma fino al 1994.

I - Innevato

In un Delle Alpi innevato la Roma batte 3-2 la Juve ai quarti di Coppa Italia grazie a Mancini, Perrotta e Tommasi. Era il 26 gennaio 2006.

L - Leonardo

Grande assente della sfida di domenica, Leonardo Spinazzola è l'unico ex calciatore della Juventus nella rosa della Roma. Il laterale è arrivato in giallorosso in uno scambio con Luca Pellegrini, che ora veste la maglia bianconera.

M - Marcatori

Dino Da Costa è, tra i pochi doppi ex andati in gol nelle sfide tra Juventus e Roma con entrambe le maglie (come Vucinic e Osvaldo), quello che ne ha messi a segno di più: 6 con la maglia giallorossa e uno con quella bianconera.

N - Norvegese

Una rimonta nell'anno della rimonta. Il 23 gennaio 2010 un colpo di testa al 93' di Riise vale il 2-1 che regala alla Roma di Ranieri i tre punti all'Olimpico di Torino contro la Juventus.

O - Otto

Sono otto le precedenti sfide tra Mourinho e Allegri. Il portoghese ha vinto in 4 occasioni (tra cui nell'ultimo incontro, nella Champions del 2018 con lo United), l'italiano 2 e altre 2 volte è finita i n parità.

P - Portieri

Roma e Juventus hanno condiviso alcuni dei portieri migliori della loro storia. Il primo è Angelo Peruzzi, prodotto del vivaio romanista che nel 1991 passa in bianconero e si afferma tra i grandi portieri d'Europa. L'ultimo è Wojciech Szczęsny, che dopo due stagioni in prestito alla Roma passa definitivamente alla Juventus, squadra in cui gioca tuttora.

Q - Quattordici

Domenica la Roma sarà alla ricerca della sua quattordicesima vittoria in trasferta contro la Juventus in tutte le competizioni. Dal 1927 a oggi ne sono arrivate 13.

R - Ramon

L'emblema delle sfide tra Roma e Juventus non può che essere il regolarissimo gol annullato a Ramon Turone il 10 maggio 1981, durante lo scontro diretto al Comunale di Torino valido per lo Scudetto. Grazie allo 0-0 di quella partita i bianconeri mettono le mani sul titolo: per la rivincita bisognerà aspettare due anni.

Il gol annullato a Ramon Turone

S - Striscia

Stadium tabù. Tra la stagione 2011-2012 e la stagione 2019-2020 la Roma ha perso 10 partite consecutive in trasferta contro la Juventus tra tutte le competizioni disputate. Si tratta della peggior striscia di risultati nella storia della sfida per i giallorossi.

T - Tre

È tre il numero massimo di risultati utili consecutivi ottenuti dalla Roma in trasferta contro la Juventus tra Serie A e Coppa Italia. È accaduto in cinque finestre temporali diverse che la Roma non perdesse in tre trasferte di fila a Torino: tra la stagione 1937/1938 e quella 1939/1940 (0-0, 0-0, 1-1); tra la stagione 1954/1955 e 1956/1957 (1-1, 0-0, 2-1); tra la stagione 1967/1968 e 1969/1970 (1-0, 2-2, 1-1), tra la stagione 1980/1981 e 1981/1982 (0-0, 1-0, 1-0); infine tra la stagione 2009/2010 e 2010/2011 (2-1, 1-1, 2-0).

U - Ucraino

Soprannominato lo Zar per le sue origini ucraine, Pietro Vierchowod – campione del mondo con l'Italia nel 1982 - vince da protagonista lo Scudetto con la Roma nel 1983. Dopo dodici anni alla Sampdoria, nel 1995 passa alla Juventus, dove resta fino al 1996.

V - Violino

Il 5 ottobre 2014 la Roma di Garcia perde 3-2 a Torino sotto i colpi dell'arbitro Rocchi: l'allenatore francese mima il violino per protesta.

Il capannello intorno all'arbitro Rocchi durante Juventus-Roma del 5 ottobre 2014 @Getty images

Z - Zigoni

Arrivato a Roma dalla Juve nel 1970 in un maxi scambio che ha portato in giallorosso anche Vieri e Del Sol, Gianfranco Zigoni diventa l'idolo dei romanisti per il suo carattere istrionico ed esuberante.