Leonardo Spinazzola, terzino della Roma, sarà ospite sabato 9 ottobre, insieme a sua moglie e ai suoi due figli, a Verissimo. L'esterno classe '93 ripercorrerà il percorso dell'Italia all'Europeo. Durante la rassegna continentale il giallorosso ha subito un infortunio che tuttora lo tiene lontano dai campi. Ecco un'anticipazione delle sue parole: "Quando ho preso la medaglia ero emozionatissimo. Me l'hanno fatta prendere per primo, è stato un gesto bellissimo di Chiellini e Bonucci e di tutta la squadra che ringrazio ancora. Mi hanno detto che me la meritavo. In quei giorni ho vissuto un'altalena di emozioni pazzesche". 

"Dopo venti minuti ho fatto una videochiamata alla mia famiglia dallo spogliatoio e mi è tornato subito il sorriso - ha detto Spinazzola riguardo l'infortunio - , anche se loro avevano il viso pieno di lacrime. Fa parte del gioco, io vado avanti e mi godo quello che ho. Questo stop mi ha dato un'ulteriore forza interiore e mi ha fatto crescere molto: ora mi sento un leone".

Il peggio però è passato e ora vede la fine del calvario: "Adesso sto bene, questo sarà il mese più importante perché dovrò fare un lavoro più di qualità che di quantità. Le stampelle le ho lasciate da quattro settimane e adesso sto ricominciando a camminare bene".