L'ultima di una lunga serie. La larghissima vittoria ottenuta dalla Roma contro il Cska Sofia per 5-1 nell'ultimo turno di Conference League è solo la più recente di una serie di goleade inflitte in giro per l'Europa dalla squadra giallorossa (per chiarezza, precisiamo che sono state tenute in considerazione solo le vittorie con 4 o più gol di scarto).

Dal Rapid al Setubal

La prima vittoria da pallottoliere in una coppa continentale la Roma l'ha ottenuta nel giugno 1936, quando ha battuto 6-1 il Rapid Vienna nella Coppa dell'Europa Centrale. Per la goleada successiva bisogna aspettare circa trent'anni, ma ne vale la pena: il largo successo arriva in una semifinale europea, precisamente in quella di ritorno della Coppa delle Fiere del 1961, contro l'Hibernian, che viene asfaltato 6-0. Due anni dopo la Roma ottiene quella che è ad oggi la sua più larga vittoria in campo europeo: 10-1 all'Altay Izmir, in Coppa delle Fiere. Nella stagione ‘81-‘82 la Roma di Liedholm passa 4-0 sul Ballymena United in Coppa delle Coppe, poi si salta agli Anni Novanta: in Coppa Uefa la Roma strapazza Bordeaux (5-0, stagione 1990-1991), Xamax e Endraacht Aals (4-0 e 4-0, stagione 1995-1996) e Vitoria Setubal, ex squadra di José Mourinho (7-0, stagione 1999-2000).

Il nuovo millennio

Nel 2000 la Roma inizia da dove aveva lasciato: 7-0 al ND Gorica in Coppa Uefa, a cui fanno seguito il 4-0 ai macedoni del Vardar nel 2003-2004 e il 5-1 all'Aris Salonicco nella stessa competizione. Poi la prima goleada in Champions: nella stagione 2006-2007 la Roma di Spalletti vince 4-0 in casa con lo Shakhtar Donetsk anche grazie al meraviglioso sinistro di prima sotto l'incrocio di Totti. Nel 2009 arrivano due vittorie per 7-1 nei preliminari della neonata Europa League contro Gent e Kosice, mentre nel 2014 si torna a fare caterve di gol in Champions: il 5-1 al Cska Mosca è la penultima goleada nella massima competizione prima di quella con il Viktoria Plzen del 2018-2019 (5-0). Nel 2016-2017 e dal 2019 al 2020 la Roma si conferma in Europa League: 4-0 ad Astra Giurgiu e Villarreal con Spalletti; 4-0 al Basaksehir e 5-0 al Cluj con Fonseca.