Con la vittoria conquistata in Russia, la Roma è con un piede e mezzo negli ottavi di finale della Champions League che si disputeranno a Febbraio (l'andata) e Marzo (il ritorno). I giallorossi per essere aritmeticamente qualificati dovranno conquistare almeno un punto nelle prossime gare in programma: domani all'Olimpico contro il Real Madrid e il 12 dicembre a Plzen contro il Viktoria.

La Roma si qualificherà agli ottavi anche in caso di due sconfitte, ma in questo caso soltanto se il Cska Mosca non dovesse conquistare sei punti nelle prossime gare, ovvero vincerle entrambe: i russi giocheranno domani in casa contro il Viktoria Plzen e il 12 dicembre saranno impegnati a Madrid.

Per arrivare prima nel girone, la Roma invece ha quattro possibilità. Per avere la certezza del primo posto già domani sera, deve vincere con più di 3 gol di scarto contro il Real Madrid. Altrimenti, vincendo con meno di 3 gol di scarto, per ottenere la qualificazione agli ottavi come prima del girone la Roma non dovrà perdere in casa del Viktoria. Invece, vincendo con il Real, ma perdendo a Plzen, la Roma dovrebbe sperare che i madrileni non superino il Cska. Infine, in caso di pareggio contro il Real, la Roma dovrà ottenere almeno un punto in più rispetto ai blancos nell'ultima giornata del girone (pareggio dei giallorossi con contemporanea sconfitta del Real o vittoria della Roma con il Real che non va oltre il pareggio contro il Cska).