Si parte. Oggi inizia, anche se in modo figurato, il viaggio della Roma nella Conference League. Alle 14 a Nyon - diretta sul sito della Uefa - andrà in scena il sorteggio per gli accoppiamenti del playoff della neonata coppa europea alla quale la squadra di Mourinho prenderà parte. 84 formazioni coinvolte così suddivise: 20 ancora in corsa per un posto nei gironi di Europa League, 60 impegnate tra giovedì 5 e 12 agosto nel doppio confronto valido per il terzo turno preliminare di Conference e 4 - tra cui proprio la Roma - già sicure del proprio posto negli spareggi. Per quanto riguarda i giallorossi, non conosceranno direttamente il nome degli avversari nella partita del 19 agosto - data del match d'andata, con il ritorno fissato una settimana dopo -, ma sapranno a quale coppia di squadre verranno abbinati.

Da testa di serie, i capitolini sono stati inseriti nel "Gruppo 4" del percorso principale e pescheranno dalle non teste di serie dello stesso raggruppamento. Il nome di chi proverà a mettersi d'ostacolo tra lo Special One e la fase a gironi uscirà da una di queste cinque sfide: Rapid Vienna-Anorthosis Famagusta, Tobol-Kostany-Zilina, Santa Clara-Olimpija Lubiana, Dinamo Batumi-Sivasspor e Trabzonspor-Molde. Sarà dunque Roma contro una delle vincenti di questi match, eccezion fatta per Rapid Vienna-Anorthosis Famagusta, incontro di Europa League: la perdente, in questo caso, verrà retrocessa in Conference e associata a Pellegrini e compagni.

Sarà importante anche stabilire l'ordine del sorteggio per capire chi giocherà l'andata in casa, da tenere conto in questa valutazione il fatto che la partita di ritorno, datata giovedì 26 agosto, si disputerà tra l'esordio in Serie A casalingo contro la Fiorentina e la trasferta della domenica successiva in casa della neopromossa Salernitana.

L'urna presenta diverse insidie, come la possibilità di trovarsi di fronte gli austriaci del Rapid Vienna o il Trabzonspor dei due ex Gervinho e Bruno Peres - passato in Turchia proprio durante quest'estate, una volta terminato il suo contratto con il club dei Friedkin -, ma anche alcune avversarie abbordabili. L'importante sarà non snobbare nessuno, riconoscendo da subito l'importanza dell'impegno da onorare per alimentare la speranza di tornare al successo. In questo aiuterà l'esperienza di José Mourinho, che già nel giorno della sua conferenza di presentazione ha fissato nella vittoria del playoff d'andata il suo primo obiettivo stagionale. Idee chiare.

Live

La Roma sfiderà la vincente di Trabzonspor-Molde

14.00 - Inizia la cerimonia da Nyon

Si parte. Oggi inizia, anche se in modo figurato, il viaggio della Roma nella Conference League. Alle 14 a Nyon - diretta sul sito della Uefa - andrà in scena il sorteggio per gli accoppiamenti del playoff della neonata coppa europea alla quale la squadra di Mourinho prenderà parte. 84 formazioni coinvolte così suddivise: 20 ancora in corsa per un posto nei gironi di Europa League, 60 impegnate tra giovedì 5 e 12 agosto nel doppio confronto valido per il terzo turno preliminare di Conference e 4 - tra cui proprio la Roma - già sicure del proprio posto negli spareggi. Per quanto riguarda i giallorossi, non conosceranno direttamente il nome degli avversari nella partita del 19 agosto - data del match d'andata, con il ritorno fissato una settimana dopo -, ma sapranno a quale coppia di squadre verranno abbinati.

Da testa di serie, i capitolini sono stati inseriti nel "Gruppo 4" del percorso principale e pescheranno dalle non teste di serie dello stesso raggruppamento. Il nome di chi proverà a mettersi d'ostacolo tra lo Special One e la fase a gironi uscirà da una di queste cinque sfide: Rapid Vienna-Anorthosis Famagusta, Tobol-Kostany-Zilina, Santa Clara-Olimpija Lubiana, Dinamo Batumi-Sivasspor e Trabzonspor-Molde. Sarà dunque Roma contro una delle vincenti di questi match, eccezion fatta per Rapid Vienna-Anorthosis Famagusta, incontro di Europa League: la perdente, in questo caso, verrà retrocessa in Conference e associata a Pellegrini e compagni.

Sarà importante anche stabilire l'ordine del sorteggio per capire chi giocherà l'andata in casa, da tenere conto in questa valutazione il fatto che la partita di ritorno, datata giovedì 26 agosto, si disputerà tra l'esordio in Serie A casalingo contro la Fiorentina e la trasferta della domenica successiva in casa della neopromossa Salernitana.

L'urna presenta diverse insidie, come la possibilità di trovarsi di fronte gli austriaci del Rapid Vienna o il Trabzonspor dei due ex Gervinho e Bruno Peres - passato in Turchia proprio durante quest'estate, una volta terminato il suo contratto con il club dei Friedkin -, ma anche alcune avversarie abbordabili. L'importante sarà non snobbare nessuno, riconoscendo da subito l'importanza dell'impegno da onorare per alimentare la speranza di tornare al successo. In questo aiuterà l'esperienza di José Mourinho, che già nel giorno della sua conferenza di presentazione ha fissato nella vittoria del playoff d'andata il suo primo obiettivo stagionale. Idee chiare.

di: Simone Valdarchi