Il tecnico della Samp, Marco Giampaolo, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Roma-Sampdoria. Queste le sue parole:

"Contro il Torino abbiamo commesso degli errori, che abbiamo analizzato. Ma ho detto ai miei di metterci alle spalle questa sconfitta come abbiamo fatto con tante vittorie. Perché solo così si riparte e si migliora. Troppi errori tecnici: poco palleggio, poca pulizia. Abbiamo finito per giocare al loro modo. E questo non voglio che accada: dobbiamo sempre essere noi stessi, con il nostro modo di giocare. A prescindere che si vinca o meno. La Roma è una squadra di rango, di caratura. In Champions League marciano forte, in SerieA invece c'è stata qualche battuta d'arresto. Comunque ha saputo fare risultati molto importanti. Il nome della squadra conta relativamente perché le partite sono tutte difficile ed equilibrate. Ma starà a noi fare una partita importante. Barreto starà fuori per un po'. Perdiamo un giocatore importante, sia dal punto di vista tecnico che di leadership. Da Jankto mi aspetto di più. Deve forse metabolizzare il fatto di non essere stato un titolare inamovibile fino a qui. Spesso ci scontriamo, perché pretendo molto da lui. Negli ultimi giorni ha cambiato anche un certo tipo di atteggiamento. Domani dall'inizio non giocherà.  Turnover per il derby? No, ho i giocatori contati in mezzo al campo. Jankto e Linetty non giocheranno insieme. Se Ekdal non fosse in condizione, giocherà il bambino Vieira. Puoi spenderti un giocatore che è all'80% quando intorno a lui gli altri stanno bene, discorso diverso se hai quattro o cinque al 70%: non te li puoi permettere".