Da un ex giallorosso (Florenzi, che però formalmente è ancora romanista) a un altro, Rafael Toloi. Sarà molto probabilmente solo questa l'unica variazione sul tema della formazione per la seconda sfida europea dell'Italia di Mancini. Fermo il terzino di Vitinia, arriva il momento del brasiliano naturalizzato italiano che è stato aggregato peraltro nel gruppone azzurro solo all'ultimo momento, a discapito di un altro romanista, Gianluca Mancini.

Toloi alla Roma rimase sei mesi, arrivato nella sessione di mercato in cui si concretizzò il prestito di Marquinho al Verona e l'acquisto di Golubovic dall'Ofk di Belgrado, e mandato via dopo una serie di prestazioni non convincenti. La Roma non esercitò il diritto di riscatto e Rafa tornò al San Paolo, prima di essere riacquistato, stavolta a titolo definitivo, dall'Atalanta. E con Gasperini, Toloi è diventato difensore vero, fino a conquistare il diritto di guadagnarsi un posto in azzurro dopo aver ottenuto la cittadinanza italiana. Stasera toccherà a lui, unico cambio rispetto ad una formazione per il momento immutabile. In panchina c'è Verratti.

Le probabili formazioni

Italia (4-3-3): Donnarumma; Toloi, Bonucci, Chiellini, Spinazzola; Barella, Jorginho, Locatelli; Berardi, Immobile, Insigne.
A disposizione: Sirigu, Meret, Di Lorenzo, Emerson, Acerbi, Bastoni, Verratti, Chiesa, Cristante, Bernardeschi, Belotti, Raspadori.
Allenatore:
Mancini

Svizzera (3-4-1-2): Sommer; Elvedi, Schar, Akanji; Widmer, Freuler, Xhaka, R.Rodriguez; Shaqiri; Seferovic, Embolo.
A disposizione: Mvogo, Omlin, Benito, Cömert, Mbabu, Zakaria, Fassnacht, Zuber, Vargas, Sow, Mehmedi, Gavranovic.
Allenatore: Petkovic