Pep Guardiola si schiera nuovamente contro il calendario fitto. Il tecnico del Manchester City si è espresso a riguardo alle tv dopo la partita tra Leicester e Manchester City. Queste le sue parole:

"Troppe partite uccidono i giocatori. Non abbiamo avuto una pausa infrasettimanale da quando abbiamo iniziato. Sono esseri umani, non macchine. Nessun giocatore può essere sempre al massimo fisicamente o mentalmente ed essere pronto ogni giorno a giocare. È impossibile. Alcuni vorrebbero giocare sempre, ma così è impossibile competere su tutti i fronti. Se non fai cambi, non puoi vincere. Non saremmo nella posizione in cui siamo adesso".