Da quest'anno non più amichevoli di avvicinamento alle grandi competizioni per le nazionali. La rivoluzione della Uefa, già partita nella sua idea originaria nel 2014, si concretizzerà in questa stagione agonistica a partire dal prossimo weekend. Un torneo sostituirà le partite amichevoli con gare ufficiali. Un vero e proprio campionato con meccanismo di promozioni e retrocessioni (in base al ranking Uefa) e una fase finale che assegnerà il trofeo. E c'è di più, perché la Uefa Nations League non sarà soltanto un torneo parallelo alle qualificazioni agli Europei ma metterà in palio, appunto, quattro posti per l'accesso alla manifestazione continentale. La Uefa Nations League è un nuovo torneo a tutti gli effetti che mira ad aumentare il livello di competitività tra nazionali sostituendo le consuete amichevoli. Non sostituisce le normali qualificazioni a Euro 2020.

Il nuovo torneo prevede un format nel quale le 55 squadre della Uefa vengono suddivise in quattro leghe (A, B, C, D) in base al ranking. Questo darà la possibilità alle varie nazionali di sfidarsi con le altre di pari valore in gare di andata e ritorno. La Lega A comprenderà le prime 12 squadre del ranking. Le 12 successive saranno nella Lega B, le 15 successive nella Lega C e le restanti 16 nella Lega D. Le Leghe A e B saranno formate da quattro gironi da tre squadre. La Lega C sarà formata da un girone da tre squadre e da tre gironi da quattro; la Lega D da quattro gironi da quattro squadre. In totale i gironi sono 16 divisi in quattro leghe.

Il torneo inizia venerdì e terminerà con la fase finale. L'Italia parteciperà alla Lega A ed è inserita nel girone 3 con Portogallo e Polonia. Gli azzurri giocheranno venerdì contro i polacchi a Bologna e lunedì a Lisbona col Portogallo. Le gare di ritorno sono in programma il 14 ottobre a Chorzow e il 17 ottobre a Milano.

La nazionale che si aggiudicherà le fasi finali (dal 5 al 9 giugno), a cui si qualificheranno le quattro vincitrici dei gironi della Lega A, vincerà il trofeo della Uefa Nations League. In più ogni nazionale che guadagnerà il primo posto nel girone della propria Lega parteciperà ai playoff che determineranno altre 4 qualificate agli Europei oltre alle 20 che verranno determinate dalle normali qualificazioni.

Gli ultimi quattro posti per gli Europei saranno assegnati tramite gli spareggi di qualificazione, che si svolgeranno a marzo 2020, e verranno disputati dalle 16 vincitrici dei gironi di Uefa Nations League. Ogni lega avrà un suo percorso separato: le quattro vincitrici dei gironi di ogni singola lega si affronteranno in due semifinali e una finale. La vincitrice di ogni percorso guadagnerà l'accesso a Euro 2020.

Se la vincitrice di un girone si è già qualificata attraverso le normali qualificazioni, il suo posto andrà alla squadra che ha concluso nella posizione successiva nella sua lega. Se una lega non ha quattro squadre, i posti rimanenti vengono assegnati alle squadre di un'altra lega, in base alla classifica complessiva di Uefa Nations League.

LEGA A - Gruppo 1: Olanda, Francia, Germania; Gruppo 2: Islanda, Svizzera, Belgio; Gruppo 3: Polonia, Italia, Portogallo; Gruppo 4: Croazia, Inghilterra, Spagna.