Il Mondiale 2022 si svolgerà in Qatar. Il presidente della FIFA Gianni Infantino ha chiaramente espresso il proprio desiderio di ampliare il numero di squadre partecipanti, dalle attuali 32 a 48. Inizialmente il paese ospitante si era mostrato poco disponibile al cambiamento perché ciò avrebbe comportato il dover creare, da parte del Qatar, una cordata con i paesi confinanti (che vorrebbero però boigottare il Mondiale) per avere spazio sufficiente per ospitare un numero così elevato di nazionali.

Presente a Mosca in occasione del Mondiale russo, il presidente della FIFA ha imposto la disponibilità del Qatar stesso come condizione fondamentale per avviare il processo innovativo. Stando a quanto riportato dal portale AP News in questo momento i qatarioti sono disposti a negoziare, mettendo a disposizione gli impianti dentro e intorno a Doha per organizzare il tutto. L'edizione del 2022 dovrebbe avere luogo tra novembre e dicembre e le decisioni definitive devono essere prese prima che inizi il programma delle qualificazioni. La possibile svolta alle trattative dovrebbe avvenire in occasione della finale in Russia del 15 luglio, quando l'Emiro del Qatar incontrerà gli esponenti della FIFA.