Sconfitta dal Brasile per 0-2, la Serbia ha abbandonato il Mondiale nonostante la vittoria all'esordio, arrivata grazie a un gioiello su punizione di Kolarov. Il terzino della Roma a fine partita ha risposto anche ad alcune domande sulla possibilità di lasciare la Nazionale di cui è capitano dopo la delusione. "Risponderò alle convocazioni solo se potrò dare ancora una mano al livello richiesto. Per anni sono stato un professionista serio, ma se non dovessi raggiungere il livello richiesto mi farò da parte. Parlerò anche col lo staff. L'importante non è l'individuo, ma la squadra. Non sono una persona egoista", le parole riportate da 'dnevnik.rs'.