Il Brasile vola agli ottavi sulle ali di Neymar e Thiago Silva. Sono giunti al termine i match del girone E a Russia 2018, con la squadra di Tite che si aggiudica il primo posto superando la Serbia. Seconda la Svizzera che ha sofferto con il Costa Rica ma non ha mai visto la sua qualificazione essere messa a rischio.

Allo Spartak Stadium è andato in scena un match intenso, teatro del derby dei due romanisti Alisson e Kolarov. Il Brasile l'ha sbloccata al 36esimo con Paulinho, servito da un ottimo filtrante di Philippe Coutinho. Nel secondo tempo i serbi sono riusciti ad alzare il baricentro e a creare più occasioni ma senza mai riuscire a superare il portiere. Al 68esimo Thiago Silva ha chiuso la contesa regalando ai suoi il primo posto. Agli ottavi il Brasile incontrerà il Messico.

La Svizzera di Petkovic non va oltre il pareggio con il Costa Rica. Al vantaggio segnato da Blerim Dzemaili (31') ha risposto il gol di Kendall Watson (56'), facendo registrare un dato interessante: la sua nazionale era l'unica a non aver segnato ancora un gol in questa rassegna. Ora hanno messo a referto almeno una rete tutte le squadre partecipanti al Mondiale di Russia. Gli svizzeri sono riusciti a trovare il vantaggio (Drmic 88') ma hanno visto sfumare due punti importanti quando Sommer è incappato in un rocambolesco autogol. La battuta del penalty battuto da Bryan Ruiz è rimbalzata sulla traversa e poi sulla schiena del portiere, prima di terminare in rete. Il ct della Svizzera si era augurato di arrivare primo nel proprio girone per evitare la Germania agli ottavi: obiettivo mancato ma pericolo Germania ovviamente scampato. Il prossimo avversario di Shaqiri e compagni sarà la Svezia.