Su Il Romanista di oggi c'è l'intervista di Valerio Curcio a Victor Montagliani, presidente della Concacaf, vicepresidente della Fifa ed ex numero uno del calcio canadese. Questo un breve estratto delle parole del numero uno del calcio nordamericano, centroamericano e caraibico: "La Fifa sta attraversando un lungo cambiamento e non ci sarà un momento in cui potremo dire di aver finito. Il Var ormai è uno strumento fondamentale, grandi competizioni come i Mondiali o la Champions non possono farne a meno. Stiamo anche valutando l'idea di vietare i prestiti dei calciatori. Le parole di Platini? Spero scherzasse...". 

Sul calcio italiano, Montagliani ha detto: "Dispiace un Mondiale senza Italia ma i sentimenti in questo caso non contano: ora bisogna ricostruire. Sono abruzzese come Di Francesco, provengo dallo stesso paese del Ds del Frosinone Giannitti, uno dei migliori nel suo campo. Simpatizzo per la Roma e ne apprezzo molto il progetto di internazionalizzazione, perché Pallotta e altri americani in Europa stanno introducendo metodi di lavoro nel marketing propri dell'Nba e della Nfl. Le tournée? Fanno solo male al calcio nordamericano, non sono vere partite".

L'intervista integrale di due pagine è in edicola su "Il Romanista" di oggi