Niente quarantena di squadra in caso di positività. Secondo quanto riportato da La Repubblica, il Comitato Tecnico Scientifico ha deciso di rivedere le disposizioni da applicare in caso di nuovi contagi. Se prima era previsto che un caso di positività tra i tesserati facesse scattare la quarantena di due settimane per l'intera squadra, da questo momento, come accade in Bundesliga, se un calciatore risulta positivo sarà l'unico a dover rimanere in isolamento

Sono state così accolte le richieste avanzate dalla Figc, che aveva chiesto al CTS di allentare le misure da applicare in caso di nuovi contagi tra le squadre. Ciò non toglie che gli altri calciatori saranno regolarmente sottoposti a tamponi, e potranno scendere in campo soltanto se risulteranno negativi