"Il calcio senza tifosi è peggio di ballare con tua sorella": Luis Enrique ha espresso così il suo parere negativo riguardo all'assenza di pubblico nel calcio post-coronavirus. Il ct della Spagna e ex allenatore della Roma ha partecipato alla trasmissione su YouTube Colgados de Aro e ha detto la sua anche sugli impatti della pandemia sul gioco e sullo spettacolo. "È molto brutto - ha aggiunto - ho visto il calcio tedesco ed è avvilente. Puoi sentire gli insulti e perdere l'intimità dei grandi momenti. Ma è chiaro che questo è un business globale che genera un sacco di soldi e anche se lo spettacolo è molto diverso da quando si gioca col pubblico, può aiutarci a passare il tempo e a superare questa situazione".