Rocco Commisso, presidente della Fiorentina, ha parlato ai microfoni di SportMediaset anche della possibilità di riprendere la Serie A. Fino al 14 giugno, la FIGC ha sospeso tutte le manifestazioni calcistiche:

"C'è troppa burocrazia in relazione alla ripresa del campionato. La salute viene prima di tutto, ma cerchiamo un punto d'intesa per ripartire. In America non c'è un ministro dello Sport, mi auguro che si arrivi ad una decisione che ci permetta di giocare. E non penso che sia giusto mettere tutta la squadra in quarantena se viene trovato un giocatore positivo. In Germania non va così".