Moise Kean viola la quarantena e partecipa a una festa. L'attaccante italiano ex Juventus, arrivato all'Everton nella scorsa estate, è al centro delle polemiche per non aver rispettato le disposizioni del lockdown contro il coronavirus. Il tabloid inglese Daily Star ha pubblicato delle immagini da una chat privata sul social media Snapchat, che ritraggono il centravanti fare festa con alcuni suoi amici. Immediata la risposta della scoietà di Liverpool, che ha preso le distanze dal comportamento del proprio tesserato.

"L'Everton Football Club è rimasto inorridito - si legge nella nota dei Toffees - nell'apprendere un incidente in cui un giocatore della prima squadra ha ignorato la guida del governo e la politica del club in relazione alla crisi del coronavirus. Il club ha fortemente espresso la sua delusione per il giocatore e ha chiarito che tali azioni sono completamente inaccettabili. L'Everton ha regolarmente sottolineato l'importanza di seguire tutte le linee guida del governo – comprese le regole e i consigli all'interno e all'esterno della casa – attraverso una serie di comunicazioni ufficiali a tutti i membri dello staff, inclusi i giocatori".