Nel momento in cui il calcio è fermo per l'emergenza coronavirus, il tema più caldo è quello che riguarda il futuro della stagione. Le istituzioni stanno valutando, in base all'andamento della pandemia, se e come portarla a termine e in tanti stanno dando la propria opinione. Lo ha fatto anche Filippo Inzaghi, tecnico del Benevento in Serie B. Ecco le sue dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport:

"In un momento così difficile la salute è la priorità più grande. L'unica cosa che mi sento di dire e pensare è che, nel momento in cui tutto finirà, noi vogliamo ricominciare a giocare. La cosa più giusta è logica è tornare a farlo, vogliamo finire quanto iniziato per otto mesi per evitare equivoci e che qualcuno subisca dei danni. Va bene anche ad agosto, non capisco chi dice il contrario, né quali interessi ci siano. Qualunque altra decisione penalizzerebbe qualcuno, tra ricorsi in tribunale e fallimenti di società e il calcio non perderebbe due mesi ma due anni".