Dopo tre anni dal malore che lo aveva colpito durante un'amichevole tra Ajax e Werder Brema e che lo aveva costretto a rimanere in coma per un anno, Abdelhak Nouri, promessa del calcio olandese, è tornato a casa ed è cosciente. Lo ha comunicato al programma televisivo olandese De Wereld Draait Door il fratello Abderrahim: "È sveglio, mangia ma non si alza dal letto. Nei momenti migliori comunica muovendo le sopracciglia. Appie è consapevole di dove si trova. Per lui è importante stare con la sua famiglia. Notiamo che gli piace quando guardiamo le partite. A volte sorride. Facciamo finta che non sia malato, gli parliamo".

L'attaccante della Roma Justin Kluivert, dopo aver condiviso lo spogliatoio con lui in Olanda, al suo approdo in giallorosso scelse la maglia numero 34 in suo onore: