L'Italia batte 2-0 la Grecia e si qualifica a Euro 2020 con tre giornata d'anticipo: sono bastate le reti di Jorginho e Bernardeschi per staccare il pass e consolidare la vetta del Gruppo J. Primo tempo molto bloccato con la Grecia molto attenta a non concedere spazi all'Italia. Gli uomini ci Mancini si affidano ai lanci lunghi di Bonucci e alle imbucate di Verratti ma non creano mai vere occasioni.

La partita si accende nel finale quando Roberto Mancini è costretto a sostituire Chiesa (problema muscolare) mettendo in campo Bernardeschi e Spinazzola mette un paio di cross interessanti dalla sinistra non sfruttati dagli attaccanti italiani. Ed è sempre il laterale della Roma a tentare un destro da fuori area che si spegne lontano dalla porta greca.

L'Italia nella ripresa comincia con un piglio diverso ed è subito pericolosa con un colpo di testa di Immobile neutralizzato dal portiere Paschalakis. All'ora di gioco la svolta della partita: Bouchalakis intercetta con il braccio un tiro di Insigne diretto in porta e l'arbitro Karasev assegna un calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Jorginho che batte con freddezza e porta in vantaggio gli azzurri. La Grecia prova a reagire e si rende pericolosa con un'azione che sorprende la difesa italiana ma al 77' è Bernardeschi a chiudere la pratica con un sinistro di Bernardeschi leggermente deviato che diventa imparabile per Paschalakis.

C'è ancora tempo per vedere una bella conclusione volante di Insigne e l'ingresso in campo di Zaniolo al posto di Barella per gli ultimi 5 minuti di partita, poi è tempo di festeggiare con gli oltre 57mila spettatori dell'Olimpico. Solo panchina per gli altri due romanisti Cristante e Mancini.

L'Italia di Roberto Mancini è pronta a scendere in campo allo Stadio Olimpico. Alle 20.45 prende il via la sfida contro la Grecia valida per le qualificazioni a Euro 2020, la settima del girone. Non rientrano invece nel 4-3-3 dei titolari gli altri tre romanisti Mancini, Zaniolo e Cristante. Gli Azzurri giocheranno con lo speciale "Renaissance Kit" della Puma, la terza maglia verde che esordirà questa sera.

di: La Redazione