In scadenza di contratto a giugno 2020, Christian Eriksen non ha escluso un addio estivo al Tottenham. Accostato anche alla Juventus e al Real Madrid, dalle colonne di Ekstrabladet il centrocampista danese ha rilasciato parole che sanno di addio. "Sento che sono ad un punto della mia carriera in cui potrei voler provare qualcosa di nuovo. Ho profondo rispetto per tutto quello che è stato col Tottenham e non avrò mai un ricordo negativo. Ma è anche vero che mi piacerebbe provare qualcosa di nuovo. Spero che ci sarà un chiarimento durante l'estate. Questo è il piano. Il futuro? Dipende da Daniel Levy (presidente degli Spurs, ndr.). E un altro club deve farsi avanti. Oppure mi dovrò sedere al tavolo e negoziare un altro contratto. Ma non puoi fissare un appuntamento da solo. Se devo cambiare squadra, spero che sia per fare un passo in avanti. Il Real Madrid sarebbe un passo in avanti, ma non mi risulta ci siano già state chiamate. Non dovesse presentarsi un'occasione stimolante, perché non restare? Per il rinnovo però bisognerebbe vedere".