Roberto Mancini ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Rai Sport a poche ore da Italia-Liechtenstein. Di seguito le sue parole

Sul problema del goal.
"Arriveranno. In questa fase l'importante è far bene, cioè vincere. Abbiamo sempre creato tanto, prima o poi riusciremo ad essere più prolifici. D'altronde, abbiamo dei giocatori che sono abituati a segnare con continuità. Serve maggiore precisione sotto porta".

Spazio al giovane Kean e a Quagliarella.
"Spero facciano subito goal in modo da mettere la partita in discesa e aiutare il resto della squadra".

Avversario da non sottovalutare..
"È una bella sfida. Il pericolo in gare come questa, è quello di sottovalutare l'avversario o pensare che si possano risolvere la partita da soli".

Sull' avvento di ragazzi talentuosi in nazionale.
"C'era bisogno di un cambiamento, di mettere dentro ragazzi giovani. Naturalmente in questi casi bisogna avere la pazienza di aspettare la loro maturazione. Speriamo di ottenere risultati importanti anche sotto questo punto di vista".

Su Verratti.
"Non si può limitare un giocatore con un bagaglio tecnico del genere. Ci sta che prenda qualche cartellino giallo. Magari non per proteste".

Sull'infortunio Cristiano Ronaldo.
"Sono cose che capitano nel calcio odierno, soprattutto in una stagione ricca di impegni. La preoccupazione della Juventus è lecita. Tuttavia hanno ancora 15 giorni per recuperarlo per il match di Champions League".

Sull'episodio di razzismo in Montenegro-Inghilterra.
"Purtroppo è difficile estirpare totalmente questo male. Bisogna esaltare di più le tante cose positive. Fortunatamente la maggior parte dei tifosi sta andando nella giusta direzione".