"Mio figlio è prigionieri del PSG". A parlare è Veronique Rabiot, mamma del centrocampista francese, che da mesi è in rotta con il club parigino. "Lo vogliono a casa alle 9, davanti alla TV, per poi andare a letto alle 11 - confida a L'Equipe - Adrien si sta allenando da solo perché il club gli nega l'accesso al campo. Non lo vogliono più ma continuano a voler controllare la sua vita".

Poi l'attacco velato a Neymar: "Ci sono calciatori punito per 6 minuti di ritardo agli allenamenti e altri che, da infortunati, hanno il permesso di viaggiare per il mondo e di andare al Carnevale".