Lionel Messi, e chi sennò? L'argentino segna altri tre gol (fanno sei nelle ultime tre gare tra Liga e Champions) e ispira la vittoria per 4-1 del Barcellona in casa del Betis Siviglia: tre punti che permettono agli uomini di Valverde di tornare a +10 sull'Atletico Madrid. In Andalusia va in scena lo show della Pulce di Rosario, che apre con un calcio di punizione all'incorcio al 18', raddoppia al 45' e chiude i conti con un cucchiaio mancino da posizione defilata, facendo alzare in piedi tutto il Villmarin, che applaude e si inchina al fenomeno blaugrana. «Messi! Messi! Messi!», intona il pubblico di casa con grande sportività. Di Suarez e Moron le altre reti.

Pari senza gol invece al Mestalla tra il Valencia e il sorprendente Getafe, che si conferma quarta forza del campionato a otto lunghezze dal Real Madrid. Ben Yedder regala altri tre punti al Siviglia, sesto in classifica con 43 punti: l'attaccante francese di origini marocchine trasforma il calcio di rigore dell'1-0 in casa dell'Espanyol all'inizio del secondo tempo, permettendo agli andalusi di allungare sulle inseguitrici e di difendere così il piazzamento in Europa League. Il Villareal, quartultimo in classifica, tira una boccata di ossigeno grazie alla vittoria casalinga (3-1) contro il Rayo Vallecano. Tre punti esterni invece per il Valladolid, che a Eibar vince 2-1 in rimonta con due gol in pieno recupero: uno lo segna l'ex romanista Daniele Verde, l'altro Sergi Guardiola.