Juan Iturbe, giocatore dei Puma (Messico) con un passato nella Roma, ha rilasciato un'intervista al quotidiano spagnolo Marca. L'attaccante sta vivendo un buon momento nel suo club e ha fatto un bilancio della sua carriera tra passato e futuro, sognando un ritorno al River Plate. Ecco uno stralcio delle sue dichiarazioni: 

Porto, Roma, Bournemouth e altre: guardando la tua parabola sembra che tu sia nel calcio da più di 15 anni ma non è così. Come spieghi la tua carriera?
Quando ripenso alla mia carriera mi sento un privilegiato, quando cadi in verità è motivo d'orgoglio. È vero che probabilmente in alcune decisioni sono stato frettoloso, ma in quello che ho fatto ho avuto sempre la fortuna di scegliere dove giocare. In ogni club in cui sono stato, sono arrivato a pensare che fosse la migliore decisione. Sono state tutte esperienze che mi hanno lasciato molti insegnamenti. Chiaramente salvo la Roma, una grande squadra dove ho trascorso tre anni e, nonostante i bei momenti, ho lasciato in un momento in cui ho capito che avevo bisogno di cambiare aria. Ora sono in una squadra molto importante in Messico e voglio fare bene.