Exequiel Aaron Neris, un ragazzo di 21 anni, è stato ucciso dopo la finale di Copa Libertadores River Plate-Boca Juniors. Secondo il quotidiano argentino El Clarin, il giovane è stato ucciso da due tifosi del Boca che lo aveva identificato come supporter del River. L'aggressione è avvenuta mentre la vittima tornava a casa dopo aver festeggiato la vittoria dei Millonaros nel Superclasico.

I suoi assalitori lo hanno incrociato per strada con la maglia della sua squadra del cuore e prima lo hanno aggredito, poi gli hanno inferto una coltellata fatale che ha reciso l'arteria femorale. Inizialmente la polizia non aveva rivelato il motivo della sua uccisione ma successivamente ha confermato che alla base ci sarebbe la rivalità tra Boca e River. Il ragazzo prima di morire infatti ha detto alla madre che era stato colpito perché aveva festeggiato la vittoria in Libertadores e perché lo avevano riconosciuto come tifoso del River.

Le forze dell'ordine hanno arrestato due persone sospettate dell'omicidio: in un tombino vicino al luogo dell'aggressione è stato ritrovato un coltello che potrebbe essere l'arma del delitto, mentre a casa dei due sospettati sono stati trovati vestiti che saranno presto analizzati dalla scientifica.