Premier League, Bundesliga e Liga spagnola: si parte. Oggi in campo tre partite, una per ogni campionato, pronto a dare il via alla stagione 2021-22. Alle 20.30 il Borussia Moenchengladbach ospita il Bayern Monaco, poi alle 21 in campo l'Arsenal in casa della neopromossa Brentford e il Valencia contro il Getafe.

In Germania

Sarà il Borussia Park il teatro del debutto dei campioni di Germania allenati dal nuovo tecnico Julian Nagelsmann. L'avversario sarà quel Borussia che solo due settimane fa, per quello che vale, aveva battuto i bavaresi in amichevole. Il Bayern punterà ancora su Lewandowski e cercherà di continuare la serie positiva instaurata nelle gare d'inizio campionato: nove vittorie negli ultimi nove anni (con conseguente titolo a fine stagione). La squadra di Adi Hutter, oltre alla qualità e le ambizioni del gruppo ereditate dalla gestione di Marco Rose, può trarre speranza da una statistica: le ultime due volte che il Bayern si è presentato in casa del Gladbach, ha sempre perso. Il fischio d'inizio alle 20.30 darà il via alla 59ª edizione del campionato tedesco.

I Gunners di Xhaka

Dovrebbe partire titolare Granit Xhaka nella gara inaugurale della Premier League che vedrà l'Arsenal sfidare questa sera alle 21 in trasferta il Brentford neopromosso. Gara piena di insidie per gli uomini di Arteta che nel precampionato non hanno brillato, come quella che risponde al nome di Ivan Toney: 33 gol lo scorso anno in Championship. Domani alle 13.30 il Manchester United ospita il Leeds di Bielsa (fresco di rinnovo), mentre domenica alle 17.30 c'è il big match tra il Tottenham di Nuno Espirito Santo contro i campioni in carica del Manchester City (sconfitti in Supercoppa dal Leicester nonostante l'esordio di mister 117 milioni Jack Grealish).

In Spagna il Valencia comincia in casa il campionato in cui vuole riscattare il pessimo tredicesimo posto dello scorso anno (peggior risultato dal 1987-88), lo fa con il nuovo tecnico Bordalàs che va contro la sua ex squadra, il Getafe ora allenato da Míchel. Fischio d'inizio alle 21, per una notte di inizi europei.