il caso

Lotito, la Salernitana e il trust che non convince. I tifosi: "Meritiamo rispetto"

La Figc indaga sulle mosse del presidente biancoceleste e Mezzaroma. Oggi intanto i granata presentano la richiesta d'iscrizione al campionato

, di LaPresse

, di LaPresse

28 Giugno 2021 - 14:25

Dopo il progetto di trust presentato all'ultimo momento - nella tarda serata di venerdì scorso -, non è ancora chiaro il destino della Salernitana. La squadra, che si è guadagnata sul campo il diritto a partecipare alla prossima Serie A, non è ancora certa di poterlo fare, visto il conflitto d'interesse legato ad uno dei suoi ormai ex proprietari, Claudio Lotito, già presidente della Lazio. L'imprenditore, a capo della Salernitana fino alla scorsa settimana insieme a Mezzaroma, ha nominato amministratore unico del trust Ugo Marchetti, ex vice comandante della Guardia di Finanza che venne candidato proprio da Lotito nel 2017 alla presidenza della Lega Serie A. A lui ora l'onere di chiudere nel minor tempo possibile - entro la fine dell'anno solare - la cessione del club. Sui rapporti tra i due però, ora indaga la Figc, che si prenderà qualche giorno in più per analizzare la vicenda e decidere sul futuro della squadra. Diversi i dubbi avanzati già nelle ultime settimana da Gravina sulla validità e la trasparenza di tale operazione. Oggi, intanto, Marchetti presenterà la richiesta di iscrizione al campionato 2021/22 per la Salernitana. Una richiesta che sarà vagliata dall'istruttoria della Covisoc - la Commissione di Vigilanza sulle Società di Calcio Professionistiche - che si concluderà l'8 luglio.

«La misura è colma»

A soffrire più di tutti per quest'incertezza sono, ovviamente, i tifosi. I campani, che hanno festeggiato la promozione nel massimo campionato 22 anni dopo l'ultima volta, ora vedono questo loro sogno messo a repentaglio dalle vicende societarie. Proprio per questo, il CCSC - Centro di Coordinamento Salernitana Clubs - ha pubblicato una nota, chiedendo chiarezza e rispetto della loro passione: «Abbiamo atteso in religioso silenzio notizie sul futuro della Salernitana, confidando in una soluzione del problema multiproprietà soddisfacente per tutti, invece ad oggi solo assordante silenzio. La misura è colma. Meritiamo rispetto. Non si scherza con i sentimenti dei tifosi».

Spettatore interessato

C'è chi intanto da lontano, ma neanche troppo vista la vicinanza geografica tra Benevento e Salerno, osserva attento. Il patron dei giallorossi Vigorito ha scritto a Gravina, ribadendo il diritto della sua società ad essere ripescata in Serie A qualora la Figc decidesse per l'esclusione della Salernitana. I tifosi, la Lega Serie A, gli altri club e ora anche il Benevento: tutti aspettano novità sul futuro della Salernitana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA