L'evento

Nella Capitale torna il Festival Videocittà fino al 24 luglio

Quinta edizione nel quartiere Ostiense : tra i protagonisti si possono trovare Sick Luke, Mace a Max Cooper. Quest'ultimo presenta l'album Unspoken Words

Il dj Max Cooper

Il dj Max Cooper (Alex kozo)

La Redazione
22 Luglio 2022 - 18:31

I dj set di due dei più prolifici producer della scena italiana come Mace e Sick Luke e lo speciale set della cantautrice italo colombiana Joan Thiele,  in dialogo con i visual site specific della designer Lorenza Liguori, le A/V performance di Max Cooper, dei giapponesi Daito Manabe e Yukiyasu Kamitani, del digital artist francese Maotik e del violoncellista olandese Marteen Vos, di Franz Rosati, dei Mokadelic, il progetto degli studenti della Rufa Academy ed i live di Michele Bravi e della giovane cantautrice Maddalena. Questi gli appuntamenti e le AV performance in programma a Videocittà, il festival ideato da Francesco Rutelli con la direzione creativa di Francesco Dobrovich fino al 24 luglio a Roma (Area Eni Gazometro Ostiense, Via del  Commercio 9/11).

Il coinvolgimento delle nuove generazioni di creativi, artisti e professionisti del territorio è da sempre un obiettivo centrale di Videocittà che per l’edizione 2022 rafforza la partecipazione degli studenti dei principali centri di formazione creativa di Roma: gli studenti della RUFA Academy presenteranno stasera Prometheus, performance audiovisiva che ha come protagonisti l’uomo e la tecnologia ai nostri giorni tra opportunità e possibili pericoli. A seguire l’artista, musicista e docente Franz Rosati presenta Latentscape, progetto multiforme, pensato per essere rappresentato come concerto audiovisivo, installazione, serie di opere digitali e anche in versione film. Attraverso le strutture sonore provenienti da tradizioni musicali distanti nello spazio e nel tempo, Latentscape riproduce paesaggi virtuali audio-video per indagare i processi di stratificazione culturale e ambientale. Sempre oggi il main stage avrà tra i suoi protagonisti prima Maddalena, giovane cantautrice romana classe 98 che presenterà alcuni suoi brani, poi il dj set di Sick Luke, il cui celebratissimo album d’esordio X2, crossover fatto di trap, hip-hop, pop, indie e alternative, ha scompaginato le classifiche e gli ascolti streaming. Infine, uno degli artisti multimediali più acclamati dal pubblico e dalla critica internazionale, l’irlandese Max Cooper che presenta un ipnotico viaggio fra le sonorità del suo ultimo album Unspoken Words. Si prosegue domani con l’esibizione in terrazza dei Mokadelic, autori di colonne sonore, attualmente impegnati a rappresentare in forma di musica le riflessioni sul climate change. Sul main stage arrivano la cantautrice italo colombiana Joan Thiele con i suoi tre Atti, ultimo progetto discografico e il dj set del visionario produttore multiplatino reduce dal successo dell’ultimo album Oltre Mace, la cui capacità di raccontare la contemporaneità si integra perfettamente nell’edizione 2022 del Festival.

© RIPRODUZIONE RISERVATA