Massimo Carrera, campione in Russia con lo Spartak Mosca nel 2017 (appena esonerato dai biancorossi), ha parlato in un'intervista a Roma TV, commentando la sfida di Champions League tra i giallorossi e gli ex rivali cittadini del Cska. Queste le sue parole:

"Il calcio russo è una realtà in crescita e l'ha dimostrato anche ai Mondiali. Un calcio dove si comincia a pensare anche alla tattica. Un campionato che sta diventando importante, secondo me".

"E' importante per le squadre russe fare le coppe europee, per dimostrare al popolo europeo che il calcio russo funziona".

"Io sono arrivato due anni fa, quando iniziò a nevicare a ottobre. Con gli allenamenti a -11 diventa difficile fare tattica. Cambi gli allenamenti in base al tempo".

"Il Cska si è ringiovanito molto. Tanti giocatori bravi. Giocano bene in campionato e fanno un buon calcio, e l'hanno dimostrato contro il Real. E' una squadra da non sottovalutare".

"Sicuramente la Roma dovrà stare attenta ai contrattacchi. La forza della Roma sulla carta e sul campo è superiore. La Roma farà la partita, il Cska lascerà fare e poi cercherà di colpire in contropiede".

"La Champions delle italiane può essere importante. Secondo me non faranno fatica a passare. Poi bisogna avere fortuna nei sorteggi. Sono 4 squadre attrezzate per fare bene",