Ha indovinato le scelte in questa settimana Rino Gattuso: doveva affrontare uno spauracchio come il Napoli martedì in Coppa Italia, nella replica della gara di campionato finita 0-0 sabato sera, ha tenuto a riposo un paio di titolari, e ha vinto lo stesso, grazie alla serata di gloria (due bei gol, dopo 11 e 27') dell'acquisto più importante dell'intero calciomercato di gennaio, il 23enne Krzysztof Piatek. E domani sera contro la Roma ritroverà Suso e Calhanoglu, che martedì avevano lasciato il posto nell'undici a Castillejo e all'ex Borini, destinati ad accomodarsi in panchina all'Olimpico: il turco ha giocato mezz'ora, lo spagnolo è rimasto tutto il tempo a guardare. Saranno loro a supportare il polacco portato in Italia dal Genoa, diventato un intoccabile alla prima da titolare: partirà dalla panchina Cutrone, che decise la gara di andata al 95', quando la Roma già pensava che il gol di Fazio, che aveva risposto a Kessie 59', valesse un punticino.

L'ivoriano non potrà tirare il fiato: ha giocato sempre, ma con Biglia out, e Montolivo e Bertolacci mai considerati, non ha un cambio. Conferma per il 21enne brasiliano Paqueta: ha subito convinto Gattuso, che da quando è sbarcato lo ha sempre utilizzato dal primo minuto, 5 presenze tra Coppa Italia, campionato e Supercoppa. Conferma scontata per la coppia di centrali Musacchio-Romagnoli, in buona forma in queste settimane, rispetto a martedì cambieranno i terzini: fuori Abate e Laxalt, dentro Calabria e Rodriguez. Gattuso parlerà alle 13.45.