Il direttore sportivo della Roma Monchi ha parlato ai microfoni di Sky a pochi minuti da Roma-Sampdoria.

La Champions vi penalizza un po' in campionato?
Quando si gioca due volte a settimana è difficile arrivare al 100% alle partite. E' accaduto all'Inter con l'Atalanta. Ma a volte fa la differenza la testa più che il cuore o le gambe.

Pastore è stato il grande investimento: si aspettava la fragilità fisica?
No, questi infortuni non ce li aspettavamo. Dobbiamo lavorare perché non accada più con i dottori, i preparatori e il ragazzo. Lui ha fatto ottime prestazioni e un ottimo inizio, ma purtroppo questi infortuni al polpaccio lo hanno fermato un po'.

Schick in campo. E'iniziata la trattativa per il rinnovo di Dzeko?
No, ancora no.

E' un esame per Schick? Andrà in prestito a gennaio?
Le voci sul prestito mi fanno sorridere. Oggi è una prova per lui come per tutti gli altri compagni.

E lei Monchi potrà lasciare la Roma a breve?
Al San Fernando? E' la squadra dilettantistica del mio paese, ogni tanto li aiuto ma non c'è nulla a che vedere con la mia attività professionistica. Barcellona? Io voglio lavorare qui tanti anni, finché la fiducia della società è quella che sento ora. Vi prego di smettere di parlare di una mia partenza, io voglio restare qui. E' la mia unica idea.