Buona la prima per Antonio Conte. Dopo aver conquistato la Premier League alla sua prima stagione al Chelsea, l'allenatore italiano ha stravinto anche la gara di esordio in Champions League da manager dei 'Blues' (6-0 al Qarabag, prossimo avversario della Roma). Intervenuto all'interno del programma 'Radio Anch'io Sport', l'ex Ct della Nazionale azzurra ha rifiutato il ruolo di favoritissimo per la qualificazione agli ottavi di finale insieme all'Atletico, tessendo le lodi della squadra giallorossa: "Favoriti noi... la Roma ha tutte le potenzialità per superare il Girone. Non siamo stati sicuramente fortunati, visto che l'Atletico ha una rosa esperta ed importante. Dobbiamo stare attenti alla Roma, la conosco molto bene e credo che possa fare benissimo anche in Champions". Nel corso della trasmissione, Conte ha risposto anche ad alcune domande sul futuro: "Non c'è dubbio, ho nostalgia dell'Italia. Non ho l'idea di restare a lungo all'estero, sono esperienze belle e formative, ma tornerò in Italia, è il mio Paese e mi manca, anche se non so ancora tra quanto tempo lo farò".