Alex Teixeira, Fernandinho, Willian, Douglas Costa e Henrikh Mkhitaryan. Cosa hanno in comune questi calciatori oltre ad un conto in banca a dir poco invidiabile? Il loro passaggio allo Shakhtar Donetsk prima di approdare in grandi campionati europei o di lasciarsi attrarre dall'opulenza cinese. Scoperti dai talent scouts della squadra neroarancio e sgrezzati da Lucescu, i ragazzi citati hanno portato nelle casse del club ucraino circa 183 milioni di euro. Cifre non replicate negli ultimi due anni anche a causa di un rendimento troppo altalenante. Dopo aver pagato lo scotto del cambio di guida tecnica (l'allenatore romeno è andato via nel maggio del 2016), la squadra dei minatori ha ritrovato brillantezza ed entusiasmo nel 2017, guadagnandosi il diritto di affrontare la Roma negli ottavi di Champions. L'artefice principale dell'impresa è stato sicuramente Paulo Fonseca, ma l'allenatore portoghese ha comunque a disposizione dei calciatori molto interessanti che, non a caso, suscitano grande interesse anche in ottica mercato.

Tra i giocatori che si sono radunati per preparare al meglio la doppia sfida contro di noi, quello che viene monitorato con più attenzione è sicuramente Bernard. Rinato nell'ultimo anno, il fantasista  ha il contratto in scadenza a giugno 2018 e non ha ancora raggiunto un'intesa per il rinnovo (le trattative non sono state però interrotte). Un altro elemento che stuzzica molto le squadre europee è il passaporto spagnolo in possesso del 25enne. Autore già di 9 gol in stagione (3 in Champions), Bernard non è ancora totalmente tornato ai livelli dell'Atletico Mineiro, quando stregò anche il Chelsea ma decise di vivere la tappa intermedia dello Shakhtar prima di sbarcare in una big. Una tappa che dura ormai dall'agosto del 2013 e che potrebbe terminare presto in caso di mancato accordo per il prolungamento. Arsenal, Blues, Inter, Roma e Tottenham vigilano con estremo interesse. Nelle stesse condizioni (contratto in scadenza e passaporto comunitario) si trova l'argentino Facundo Ferreyra. Nonostante i 20 gol stagionali, l'attaccante 26enne sembra più un profilo da medio-alta classifica nell'Europa dei grandi. Sarà molto più complicato, invece, arrivare a Fred. Il centrocampista sta trattando il rinnovo fino al 2023 (l'attuale vincolo scade comunque nel 2021), ma piace a Chelsea, Manchester City e Manchester United, che non avranno certo problemi a soddisfare le richieste economiche dello Shakhtar (minimo 40 milioni). Nonostante non più giovanissimi (29 anni), Taison e Marlos continuano ad avere molto mercato.