"Dobbiamo lavorare ancora di più: per 60' abbiamo fatto bene, poi abbiamo sofferto molto, ma questo capita quando si cerca di creare una mentalità". Eusebio Di Francesco, al termine dello 0-0 tra Roma e Atletico Madrid, stimola i suoi a migliorare. Queste le sue dichiarazioni ai microfoni di Mediaset Premium:

E' arrivato qualche fischio dal pubblico, ma ci vuole pazienza…
"Io non li ho sentiti. Abbiamo affrontato una grande squadra: oggi nel finale siamo stati un po' fortunati, a differenza della partita contro l'Inter. Nel primo tempo abbiamo fatto bene, nella ripresa siamo calati fisicamente e ho cambiato il sistema di gioco perché facevamo difficoltà a contenere l'Atletico".

Ci sono miglioramenti?
"Per 60' abbiamo fatto bene, poi abbiamo sofferto molto, rischiando troppo su qualche palla giocata in orizzontale. Abbiamo qualità tecniche e non dobbiamo sbagliare queste giocate. Alisson è stato determinante, e spero continui ad esserlo: le grandi squadre hanno grandi portieri".

Come mai la Roma non ha ancora i 90' nelle gambe?
"Me lo chiedo anch'io. Dobbiamo lavorare di più: la tournée ci ha impedito di dare continuità agli allenamenti, infatti quelli che hanno retto di più sono giocatori come Perotti e Juan Jesus, che erano in ritiro con me a Pinzolo. La crescita comunque deve avvenire durante l'anno e con la continuità le gambe saranno meno pesanti. Cercheremo di migliorare la nostra condizione, che oggi è stata determinante".