Il difensore della Roma Federico Fazio ha parlato dopo la gara contro il Qarabag vinta per 1-0. Queste le sue parole:

A ROMA TV

Meglio di così non si poteva?

Ad agosto sembrava un girone difficile, il sorteggio ci aveva dato queste tre grandi squadre. Il nostro primo obiettivo era andare agli ottavi, essere arrivati primi è un altro premio per noi. Non ci sono mai gare facili, abbiamo fatto un gran girone e abbiamo meritato il primo posto.

Il mister ha sottolineato la forza del gruppo…

Si è molto importante essere insieme. Abbiamo dimostrato di saperlo fare dalla prima gara contro l'Atletico fino a stasera. Il primo posto è un premio per noi e siamo molto contenti, giocheremo adesso gli ottavi a febbraio e ora si pensa alla Coppa Italia e al campionato.

Si deve ancora conoscere l'avversaria…

Si, adesso testa al campionato. Dobbiamo continuare a crescere insieme e pensare alla partita di domenica.

Dove bisogna ancora crescere secondo te?

Dobbiamo abituarci a vincere tutte le partite, pensare di poterlo fare sempre. Non bisogna accontentarsi di quello che abbiamo fatto, ma la cosa più importante adesso è lasciarsi questo alle spalle e pensare subito alla gara importante di domenica.

Cosa respirate nello spogliatoio?

Lavorare insieme è sempre importante, questo premio ce lo siamo guadagnato tutti lavorando forte. Abbiamo fatto grandi cose ma si deve continuare a lavorare, il campionato è lungo e i prossimi 3 punti in classifica sarebbero importantissimi.

Una squadra che vorreste incontrare?

Rimane uguale, il primo obiettivo era andare agli ottavi. Siamo felici e contenti, ora continueremo a lavorare insieme. Gli ottavi saranno a febbraio. Poi è certo che qualche squadra è più forte delle altre.

IN MIXED

Siete agli ottavi di Champions…

Sì, ad agosto sembrava un girone difficile. Siamo stati bravi in tutte le partite, abbiamo fatto un gran girone. Il nostro obiettivo principale era andare agli ottavi, questo primo poto è un premio extra per la squadra che lavora sempre, lo abbiamo meritato.

Quanto c'è di Di Francesco nella maturazione di questo gruppo?

Lui lavora sempre per la crescita della squadra, noi lavoriamo e siamo una squadra che porta sempre questa attitudine. E' stato importante che questa crescita si ottenga lavorando, con una squadra compatta dentro e fuori dal campo.

Meriteste una posizione migliore in classifica in campionato?

Noi vediamo partita dopo partita. Siamo contenti per il girone che abbiamo fatto ma la cosa più importante è pensare a domenica e ai tre punti che dobbiamo trovare a Verona.

Se potessi scegliere un avversario al sorteggio chi vorresti pescare?

Nessuno. Il primo posto è un premio per noi, l'obiettivo principale era andare agli ottavi. Aspettiamo il sorteggio ma la cosa più important è pensare a domenica.