Alla vigilia di Roma-Fiorentina, il tecnico dei viola Stefano Pioli ha parlato in conferenza stampa nella stampa "Manuela Righini" dello Stadio Franchi. Queste le sue dichiarazioni: "Siamo in buone condizioni, i risultati lo dimostrano. La partita di andata ci ha insegnato qualcosa e agiremo di conseguenza. L'avversario creerà molto, ma ci concederà anche qualche occasione in avanti. La Roma è forte e motivata, il risultato col Barcellona non le ha reso giustizia per la prestazione di alto livello offerta. Che giochino i loro titolari o qualche seconda scelta è indifferente. Voglio il miglior approccio possibile dalla squadra, ma non possiamo pensare di stare novanta minuti nella loro metà campo, anche se in trasferta abbiamo dimostrato di saper giocare bene. Farò delle scelte per avere freschezza mentale, non credo che saranno tanti a giocare tutte e tre le gare consecutive".

Pioli ha fatto quindi il punto sugli indisponibili, a partire da Federico Chiesa, out per squalifica: "Se c'era una partita perfetta per Chiesa era quella di domani, e all'andata l'ha dimostrato, sfruttando gli spazi lasciati. Al suo posto giocherà uno tra Eysseric, Falcinelli o Gil Dias: chiunque sarà, si farà trovare pronto. Thereau sarà ancora fuori per un problema al polpaccio. Sottil ha qualità, tecnica, velocità: lo porto a Roma. Non è il solo ad essere interessante in Primavera. Ho le idee chiare sul futuro, e vogliamo porre basi importanti. Tanti calciatori mi hanno fatto cambiare idea, e vincendo mi diverto ancora di più. Dall'anno prossimo proveremo a migliorare ancora la posizione finale"