A pochi minuti dal fischio d'inizio di Roma-Verona, il direttore sportivo Monchi è intervenuto ai microfoni di 'Mediaset Premium'. Ecco le sue dichiarazioni:

Sono state giornate intense dal punto di vista della dialettica. 
"Dopo una settimana un po' strana, è importante oggi fare i tre punti per scalare posizioni in classifica".

Conosce bene questo tipo di pressioni, è una situazione giustificata?
"E' tutto normale, la Roma è una squadra grandissima. Noi dobbiamo restare tranquilli e continuare a lavorare".

Scetticismo nei confronti dell'allenatore?
"Io e lui abbiamo tanta fiducia nella squadra. Dobbiamo lavorare insieme per trovare la strada giusta verso i risultati che vogliamo ottenere".

Ünder titolare.
"E' giovane, ha il problema della lingua, ma si sta adattando e ha personalità. E' un giovane, è la sua prima partita, ma piano piano diventerà un calciatore importante".

Sul rientro di Florenzi.
"E' la notizia migliore per noi, perché è un romanista ed un giocatore molto importante. Può essere l'esterno puro che non è arrivato dal mercato? Abbiamo diverse opzioni lì. Abbiamo tre o quattro possibilità che il mister dovrà valutare di volta in volta".

Come sta vivendo la squadra questa mancanza di punti importanti? I tifosi stanno pressando?
"Sì, ma è normale la pressione. Dobbiamo saper convivere con questo. Funziona così, ma non è una cosa strana".

Roma-Inter?
"Sono stato più contento dopo quella partita che dopo la partita di Bergamo, perché a livello di gioco siamo andati più vicini alla nostra idea di calcio".