La Roma torna alla vittoria dopo la sconfitta contro l'Atletico Madrid e il pareggio contro il Genoa, grazie ad un convincente 3-1 contro la Spal, che, tuttavia, ha fatto storcere un po' la bocca ad Eusebio Di Francesco, soprattutto per il gol concesso. Ecco le dichiarazioni dell'allenatore romanista a fine gara.

PREMIUM SPORT

"Episodi arbitrali? Potremmo parlarne anche noi tanto su queste cose. Oggi volevamo la vittoria ad ogni costo. Abbiamo tirato 37 volte in porta, ma possiamo fare molto meglio per concretizzare. Mi girano le scatole per il gol preso".

E' un problema di stanchezza mentale?
Se la squadra tira 37 volte in porta non è un problema, ma voglio eliminare queste disattenzioni. Loro non hanno mai tirato in porta. Oggi contava vincere per preparasi al meglio contro il Qarabag. Oggi abbiamo fatto una prova di grande cattiveria agonistica, l'approccio mentale è stato ottimo e deve essere lo stesso contro il Qarabag.

Gonalons, Under e Schick?
Gonalons aveva preso un giallo e non volevo rischiare di rimanere in dieci perché fa dell'agonismo un'arma importante. Schick è entrato bene in partita, non giocava da tantissimo tempo. Il talento si vede, deve dare continuità negli allenamenti e in partita. Under ha fatto bene, deve ancora migliorare in alcune scelte.

Siete convinti della vostra forza, i giocatori ne sono consapevoli?
Sono convinto che la squadra comincia ad essere consapevole dei propri mezzi, deve dare continuità a quello che chiedo. Non ci dobbiamo distrarre, mi ha dato fastidio aver preso un gol, perché la squadra era la miglior difesa del campionato. Bisogna avere maggiore attenzione, perché sono convinto che da una grande organizzazione difensiva arriva una grande organizzazione offensiva".

SKY SPORT

Reazione importante in vista della Champions...
Sono soddisfatto perché nei 4-5 giorni di allenamento che abbiamo avuto, di solito non ci capita, abbiamo lavorato su determinati concetti. Quello che mi dispiace è aver preso gol, mi infastidisce molto perché dopo non aver fatto quasi mai tirare una squadra in porta, prendere quel gol lì. Inoltre fare tre gol con 37 tiri è poco. Dobbiamo migliorare e dare continuità a quello che stiamo facendo.

Perché ha levato Gonalons?
Era un po' condizionato dal giallo e loro protestavano molto, non era tranquillo. Siccome fa dell'aggressività un'arma importante, questa ammonizione gli aveva fatto compiere qualche errorino.

Come sta Schick? Può giocare martedì?
Non è detto che non possa giocare dall'inizio martedì contro il Qarabag. Dobbiamo fare una partita importante e provare a vincerla presto. Se non dovessi recuperare Perotti potrebbe partire lui. E' un giocatore con grandi mezzi, gli mancano condizione e continuità nella partita, che non può avere perché è stato molto tempo fuori.

Ha detto che la rosa va bene ma che non gli dispiacerebbe vedere un giocatore che salti l'uomo...
Non sono pensieri differenti, si fanno valutazioni. Bisogna vedere l'adattamento di Schick in un ruolo diverso, la convivenza con Dzeko e per questo partite del genere sono importanti. Oggi non dobbiamo pensare al mercato, ma alla partita di martedì. Spero in un grande apporto dei tifosi.

Nainggolan recupererà?
Ha già recuperato dall'affaticamento e si è allenato bene, anche se non con i compagni. Tra domani e dopodomani valuteremo le sue condizioni ma quasi sicuramente sarà disponibile in Champions.

La Juve non molla mai…
Bisogna avere grande rispetto per la Juve, per la sua storia e per quello che ha fatto in questi anni e anche perché hanno una squadra forte.

ROMA TV

Diverse note positive...
Tanti aspetti positivi sì, i gol fatti, il ritorno di Emerosn. Però potevamo fare anche qualche gol di più. Gol subito di grande ingenuità, con un uomo girato di spalle. Potevamo sicuramente evitarlo, a volte ce li facciamo veramente da soli.

Come si devono muovere la squadra quando il regista è bloccato?
I centrali devono portare più palla per muovere qualcosa, uno deve uscire prima o poi. Una mezzala o un esterno viene poi a prendersi la palla successiva in quello che io chiamo palla a muro. Devi portare palla e invitare gli avversari ad uscire. Chi lo fa meglio di tutti da noi è Fazio, ha personalità per portare palla. Quando sei una grande squadra e gli avversari ti aspettano, serve questo.

Cosa ne pensa di Under e Schick? 
Under è in crescita dal punto di vista delle scelte, anche se ancora non capisce quando smarcarsi tra le linee, o andare in profondità. Deve lavorare su questo. Ha preso iniziative, poteva essere più bravo con scelte da migliorare. Schick ha grandi mezzi e talento, ha fatto quello che gli ho chiesto, perché si è mosso partendo da esterno entrando a prendere palla. Gli manca un po' di quantità nelle gambe per dimostrare il giocatore che è.

Con Schick è possibile un cambio di modulo? Emerson può giocare a destra?
Può essere un'alternativa sulla fascia sinistra soprattutto. Non andiamo a spostare giocatori quando non serve. A destra abbiamo due calciatori. Sta ritrovando una buona condizione e sono contento di come sta lavorando, ma è un'alternativa a sinistra, poi in caso di necessità come è successo contro l'Inter, valuteremo. Per quanto riguarda il modulo, e chi cambia? Quando gioca uno come Schick diventa un 4-3-3 sporco per come si muove, ma alla fine le giocate e le dinamiche devono essere le stesse.

Napoli-Juve, i bianconeri sono in vantaggio?
Come già detto spero in un bel pari, poi se deve vincere qualcuno, meglio che sia la Juve, ma noi dobbiamo pensare prima di tutto a noi stessi.